2014

13/07/2016

Vista Valtidone pcIl grande successo del Valtidone Wine Fest, una finestra su Expo 2015

Una crescita esponenziale a livello di visibilità, interesse dei media ed esperti di settore, oltre a un bagno di folla in ognuno dei 4 appuntamenti: un successo senza precedenti che getta la basi per fare del Wine Fest la manifestazione trainante della Val Tidone all’Expo Universale di Milano del 2015.

Ci eravamo prefissati – spiega Filippo Pozzi, Presidente del Comitato organizzatore – di fare dell’edizione 2014 del Valtidone Wine Fest, la quinta, quella della completa consacrazione. Numeri alla mano siamo certi di avere raggiunto il nostro obiettivo, a livello quantitativo e qualitativo. Grazie alla perfetta sinergia organizzativa con le 4 amministrazioni comunali interessate, la Provincia, le associazioni, le pro loco e i produttori, riteniamo di aver reso la rassegna un momento fondamentale di crescita per il nostro territorio, che ha avuto la possibilità di affacciarsi anche al di fuori dei nostri confini territoriali. E’ indubbio, Expo 2015 rappresenta un appuntamento che non possiamo mancare, ma bisogna arrivarci con le carte in regola e pensiamo di aver costruito, con questo festival, le fondamenta per essere protagonisti il prossimo anno”.

I numeri, indubbiamente, danno ragione agli organizzatori: ben 15.000 i visitatori contati nei 4 appuntamenti di Borgonovo, Ziano, Nibbiano e Pianello, il 50% in più rispetto all’edizione 2013. E poi oltre 5000 calici degustazione venduti con circa 2.500 bottiglie di malvasia, ortrugo, gutturnio e passiti utilizzate per vendita, assaggi, aperitivi, esibizioni e gare. Senza dimenticare le centinaia di degustazioni guidate condotte da sommelier professionisti e gli oltre 200 pacchetti venduti nei 4 fine settimana della rassegna con l’organizzazione di Atlante Guide. Ma non solo numeri: il Festival ha saputo conquistarsi il favore del pubblico, di esperti di settore e della stampa specializzata, grazie a momenti di approfondimento che hanno permesso di analizzare lo stretto legame tra il territorio e i suoi prodotti di punta.

Siamo riusciti a coprire l’intero anno – ha proseguito Pozzi – con una promozione che è iniziata già a febbraio scorso ed è proseguita con la partecipazione al Vinitaly, a Cantine Aperte, al Bobino Club di Milano, eventi che sono stati senza dubbio un traino fondamentale per arrivare a settembre pronti ad ospitare le migliaia di persone che sono accorse ai 4 appuntamenti valtidonesi. E’ la conferma della nostra idea di rendere il Valtidone Wine Fest un evento che si promuova per tutto l’anno  e per tutto l’anno promuova il nostro territorio, i nostri vini e i nostri prodotti: per questo inizieremo da subito a pensare all’edizione 2015”.

La Provincia di Piacenza – commenta l’Assessore provinciale all’Agricoltura Manuel Ghilardelli – ha creduto da subito in questa formula del Festival, che ha saputo unire quattro amministrazioni e quattro territori comunali che lavorano insieme per il bene di questa splendida vallata. Siamo certi che, soprattutto in un momento fondamentale come questo, alla vigilia dell’Esposizione Universale di Milano che ha come tema il cibo e la salute alimentare, la nuova amministrazione provinciale saprà cogliere l’opportunità fornita da questo grande evento. Voglio ringraziare, in conclusione, tutti coloro che hanno permesso, con il lavoro di anni, di rendere il Valtidone Wine Fest la più grande rassegna del vino piacentino”.


IMG_6966_1Il Valtidone Wine Fest anima l’happy hour milanese

I vini piacentini protagonisti al Bobino Club

Prendi una fresca serata di inizio estate, riempila di musica e bella gente, e condisci il tutto con i vini piacentini: la ricetta perfetta per una serata allegra e frizzante come quella andata in scena al Bobino Club sul Naviglio Grande, dove il Valtidone Wine Fest ha deliziato i palati dei milanesi in una gustosa anteprima della rassegna settembrina. Anche quest’anno il palcoscenico della movida milanese ha acceso i riflettori su ortrugo e gutturnio, malvasie, passiti e spumanti, accompagnati dai piatti tipici della cucina piacentina, dai salumi al tradizionale risotto al gutturnio. Dall’ora dell’aperitivo fino a notte inoltrata, la folla festante del Bobino Club, uno dei locali più in voga nella metropoli lombarda, ha potuto gustare lo spettacolo dei vini piacentini, conoscerne i segreti grazie alle puntuali spiegazioni di sommelier professionisti e mettersi in tasca il promemoria su dove passare un piacevole week end a settembre. Un appuntamento, quello al Bobino Club, che diventa ancora più importante nell’anno in cui Milano è sotto i riflettori di tutto il mondo con Expo 2015. Proprio
all’interno di Expo, il Valtidone Wine Fest ha vissuto la sua prima anteprima qualche settimana fa con uno straripante successo di pubblico e di appassionati che hanno scoperto le bellezze della Val Tidone e toccato con mano quanto lavoro e fermento ci sia dietro la preparazione di un festival unico come il Valtidone Wine Fest.