Domenica a Nibbiano il cuore dolce del Valtidone Wine Fest

Doppio debutto domenica 16 settembre per il Valtidone Wine Fest. La nona edizione della più grande rassegna del vino piacentino non rinuncia alle novità. Tra queste, le più rilevanti della terza tappa che andrà in scena nel fine settimana a Nibbiano, riguardano il debutto del nuovo comune di Alta Val Tidone e della prima edizione della Sagra del “Buslàn”.

“Per il nuovo comune nato dalla fusione di Caminata, Pecorara e Nibbiano – commenta il Sindaco Franco Albertini – è una prima volta, che porta con sé tutta l’esperienza delle precedenti edizioni e le novità che abbiamo voluto introdurre, prima fra tutte la creazione di una nuova sagra, legata al tradizionale ciambellone detto il buslàn, che ben si unisce ai vini passiti, che saranno come di consueto sotto la lente della locale tappa della rassegna del vino della Val Tidone e che allo stesso tempo ci permette di riscoprire le antiche tradizioni culinarie e culturali”. Un concetto, questo, ripreso anche dall’Assessore Giovanni Dotti: “Abbiamo da subito puntato come amministrazione al recupero delle tradizioni e il buslàn, che un tempo era il panettone dei poveri, è uno squarcio culturale sul nostro passato, sugli usi e i costumi caratteristici del nostro territorio che vogliamo riscoprire e valorizzare”.

L’inaugurazione della terza tappa del Valtidone Wine Fest è in programma domenica 16 alle 10.30 in Piazza Martiri della Libertà, da dove si svilupperanno gli stand delle cantine e aziende vitivinicole presenti, dei produttori locali e di quelli del Buslàn. “Le pro loco e le associazioni locali – spiegano, infatti, Albertini e Dotti – prepareranno l’antico dolce che sarà distribuito sui banchetti allestiti nel centro storico in cambio di un piccolo contributo che sarà devoluto in beneficienza. Ogni stand avrà l’indicazione del posto di produzione del Buslàn anche per conoscere le possibili varianti”. L’associazione Curte Neblani si occuperà degli aspetti logistici della giornata e dell’allestimento di alcuni stand gastronomici dove si potranno degustare i prodotti tipici e deco del territorio, dalla burtleina alla coppa di Genepreto, al batarò alla treccia di Trevozzo, e molto altro. Sarà presente anche uno stand della Coldiretti che preparerà e distribuirà un risotto bio e uno dell’Associazione LaValtidone che farà degustare l’olio della Val Tidone della vendemmia 2017.

Per il Valtidone Wine Fest saranno presenti oltre una decina di cantine e aziende vitivinicole del territorio che, oltre ai passiti, avranno la possibilità di presentare durante l’intera giornata un altro vino di propria produzione e vendere. Nel pomeriggio, inoltre, in una corte privata sarà allestita un’area per le degustazioni guidate con sommelier.

Come da tradizione la tappa di Nibbiano del Valtidone Wine Fest avrà una piacevole e suggestiva anticipazione con la serata Sapori al Mulino, organizzata dall’Associazione La Strada dei Mulini al Mulino del Lentino (Nibbiano) dove si unirà l’enogastronomia all’approfondimento culturale sui piatti e prodotti tipici di un territorio, quello dell’Alta Val Tidone che ha una storia di confine tra 3 antichi regni da cui assorbe tradizioni diverse anche culinarie.

“Ringrazio di cuore tutti coloro che permettono la realizzazione di questo evento – ha sottolineato il Sindaco Franco Albertini – a partire dai dipendenti comunali e dalle associazioni e i volontari, senza dimenticare gli sponsor privati, da Credit Agricole a Cantina Valtidone, da Cantina di Vicobarone all’Allied che è sempre vicino alle iniziative del nostro Comune. Grazie anche ai privati, alla Famiglia Pilla che mette a disposizione il cortile interno del Castello Malvicini Fontana e ad Alessandro Crevani che concede un giardino privato interno per alcune iniziative. Grazie al contributo e alla collaborazione di tutti sono certo che questa manifestazione potrà ancora crescere e continuare a promuovere tutto il territorio della Val Tidone”.

Oltre a Matteo Bollati dell’Associazione Curte Neblani, Valentino Matti dell’Associazione LaValtidone, Fausto Borghi dell’Associazione La Strada dei Mulini, sono intervenuti in conferenza stampa Daniela Pilla in rappresentanza della Cantina Valtidone e Claudio Barocelli di Cantina Vicobarone, i quali hanno ribadito come lo spirito cooperativo che anima le due cantine è “elemento che deve contraddistinguere tutto un territorio per lavorare e crescere insieme”.

Anche questa edizione del Valtidone Wine Fest è affiancata, inoltre, dal Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia che nasce e si sviluppa all’interno dei principali distretti agroalimentari e che vanta oltre 3,8 miliardi di impieghi al comparto. Il Gruppo opera attraverso una struttura dedicata al settore agricolo e agroalimentare e propone un modello di servizio rivolto esclusivamente alle aziende del settore. “Il vitivinicolo rappresenta un’eccellenza di questo territorio – dicono dalla Banca. Siamo lieti di essere di nuovo al fianco del Vatidone Wine Fest, la più grande rassegna del vino piacentino, confermando così la volontà di essere banca di riferimento per tutta la filiera”.