Borgonovo: il Valtidone Wine Fest celebra un ortrugo di qualità

Una meravigliosa giornata di sole ha fatto risplendere la prima tappa del Valtidone Wine Fest 2017 che, come di consueto, ha saputo attirare ospiti, turisti e amanti del vino per tutta la giornata nella piazza della Rocca municipale di Borgonovo, dove era posizionato il tendone del festival e allestita un’area esterna per le degustazioni. Protagonista indiscusso è stato come di consueto l’ortrugo, unico vino autoctono del territorio piacentino, degustato in abbinamento con i prodotti tipici a partire dalla chisola, focaccia con i ciccioli di Borgonovo, fino a diventare base per 4 splendidi cocktail preparati dalle sapienti mani della sommelier Fisar Alberta Tiramani.

“Il Valtidone Wine Fest – ha detto il Sindaco di Borgonovo Pietro Mazzocchi – riesce a esportare il nostro territorio e non solo il nostro vino fuori dai confini provinciali ed è nostra intenzione continuare a puntare su questa manifestazione”. Il valore del festival è stato ribadito anche nelle parole di Giuseppe Gaddilastri, presidente di Cantina Vicobarone, a cui la giuria ha assegnato il riconoscimento come eccellenza dell’ortrugo frizzante della Val Tidone. “La qualità dei vini – ha detto il presidente della giuria, Roberto Gazzola – è in costante aumento ed è stato davvero complicato per noi selezionare il vino migliore”. Un’altra premiazione ha riguardato la seconda edizione del contest fotografico “Vino e…” promosso dalla segreteria organizzativa del Wine Fest: “Abbiamo ricevuto decine di foto – hanno detto Nicola Sogni e Giulia Monteleone, consiglieri comunali di Borgonovo – a cui sono stati attribuiti centinaia di voti sulla pagina facebook del festival. Le foto trasmettono l’essenza del vino capace di accompagnare i momenti migliori nella giornata delle persone. Il nostro invito è di continuare a inviare foto e votare per i prossimi appuntamenti del Wine Fest”. La foto premiata a Borgonovo è opera di Renato Bellinaso che ha bissato il successo dello scorso anno e a cui è stata consegnata una cantinetta e un calice degustazione.

Dopo l’inaugurazione ufficiale, lo stand di Coldiretti ha ospitato le autorità che sono state accolte e condotte dai sommelier in una degustazione guidata che ha abbinato all’ortrugo assaggi di grana, coppa e chisola. Era presente il segretario di zona di Coldiretti Andrea Poggi. Massimo Ghezzi della Fisar ha ricordato la lunga storia dell’ortrugo, un vino simbolo del nostro territorio per il quale è importante la sinergia tra i produttori e il Consorzio di tutela vini doc colli piacentini. Presenti all’inaugurazione anche Matteo Balderacchi di Onav e Giovanni Derba di Ais, protagonisti anche delle degustazioni guidate pomeridiane rivolte ai presenti alla rassegna, prima del momento dei cocktail e dell’appuntamento con Chef to chef che con Isa Mazzocchi de La Palta, Danila Ratti de Le Proposte e di Maurizio Mera della Pasticceria Mera ha celebrato Borgonovo città della gastronomia attraverso la preparazione di alcuni apprezzatissimi piatti a base di ortrugo.

Il Valtidone Wine Fest dà appuntamento per la seconda tappa in previsione come di consueto a Ziano, domenica 10 settembre, in concomitanza con la Festa dell’Uva.