A Pianello Frizzante il re è il gutturnio

premiazione-contest-fotograficoSi è chiusa un’edizione da record del Valtidone Wine Fest

26 settembre 2016 – Una giornata di bollicine ha salutato la settima edizione del Valtidone Wine Fest, che va in archivio con numeri da record. Ma prima di tracciare un consuntivo della più grande rassegna del vino piacentino, c’è stato il tempo per degustare, a Pianello, le eccellenze delle aziende e cantine vitivinicole del territorio, che si sono date appuntamento nel tendone di Piazza Madonna, presentando alle migliaia di ospiti, visitatori, amanti del buon bere, tutti i loro migliori “frizzanti”: ortrugo, malvasia, spumanti e, soprattutto, lui, sua maestà il gutturnio, il più conosciuto e forse più amato dei vini piacentini.

la-cantina-valtidone-premiata-per-il-gutturnioE a darne la migliore interpretazione è stato quest’anno, secondo la giuria degli esperti guidata da Roberto Gazzola, il 50 Vendemmie di Cantina Valtidone, un gutturnio frizzante nato da un progetto speciale che ha visto isolare le vigne di oltre mezzo secolo, per celebrare così i 50 anni di attività della cooperativa borgonovese. Oltre al miglior testimone dell’eccellenza del gutturnio della Valtidone – omaggiato da un quadro del maestro Francesco Summo –  nel corso dell’inaugurazione ufficiale è stato premiato anche il miglior scatto fotografico della settimana, promosso dai like sulla pagina facebook del Valtidone Wine Fest: la vittoria è andata a Cosimo Scialpi con una foto in bianco e nero di un particolare della vendemmia.

taglio-del-nastroPianello Frizzante è da otto anni una manifestazione che unisce la promozione del vino a quella del territorio – ha detto il Sindaco Gianpaolo Fornasari – e averla abbinata da 7 anni al Valtidone Wine Fest, che coinvolge quattro comuni della valle, è stata un’ottima intuizione che dà più forza ai produttori e alla Val Tidone. Ringrazio quindi tutti coloro che collaborano alla riuscita di questo evento, che sono certo continuerà a crescere nel corso delle prossime edizioni”. In rappresenta della Provincia, ente patrocinatore della rassegna, è intervenuto il consigliere delegato al marketing territoriale, Stefano Perrucci, il quale ha sottolineato con ammirazione “la grande capacità delle amministrazioni e dei produttori della Val Tidone di fare squadra. Ho imparato a conoscere meglio questo territorio grazie a questo festival e sono certo che la collaborazione pubblico-privato sia la strada migliore da seguire per avere successo”.

sotto-il-tendoneIl Sindaco Fornasari ha fatto gli onori di casa alla delegazione di Cerreto Guidi, comune toscano gemellato, che ha portato come al solito colore e divertimento grazie alla loro banda e agli spettacoli degli sbandieratori, mentre gli assessori comunali di Pianello, Simone Castellini e Guido Gualdana, hanno voluto ringraziare i partner privati, in particolare la Banca Centropadana che è main sponsor della rassegna, e l’associazione Pianello Frizzante per il grande impegno svolto “non solo nell’organizzazione di questa e altre manifestazioni in paese, ma anche per il grande lavoro di promozione del nostro territorio, visitando e partecipando a fiere ed eventi in gran parte dell’Italia. L’organizzazione del Wine Fest è impegnativa e complessa, ma crediamo molto in questa formula e siamo pronti a pensare già a quella del prossimo anno per cui abbiamo in cantiere tante novità”.