Valtidone Wine Fest, a Ziano il trionfo del Malvasia

taglio-del-nastro-1Si scrive Ziano, si legge vino e, in particolare, Malvasia. Il comune più vitato d’Europa ha ospitato con successo la seconda tappa del Valtidone Wine Fest, dedicata come di consueto al Malvasia e a tutte le sue poliedriche sfaccettature. Dal secco al frizzante, dal dolce al fermo al passito, un mare di sapori che ha pervaso i palati delle migliaia di visitatori, turisti, ospiti che hanno animato la Città del Vino dei colli piacentini già dalle prime ore del mattino.

Ricco il menu predisposto dall’associazione di produttori vitivinicoli locali, Sette Colli, dalla Pro Loco – motore della Festa dell’Uva – e dalla miriade di altre associazioni e realtà che hanno voluto dare il loro contributo per rendere la giornata indimenticabile. A fare gli onori di casa il Sindaco, Manuel Ghilardelli, che ha ringraziato gli sponsor, tra cui il principale la Banca Centropadana, e la grande capacità organizzativa dei tanti volontari, dei produttori e dei dipendenti comunali per dare vita a un evento che non ha uguali in provincia di Piacenza. “Sono molto contento di essere qui – ha detto il consigliere regionale dell’Emilia-Romagna Matteo Rancan – perché si assaporano i sapori e i valori della nostra tradizione. Possiamo pensare al futuro solo con uno sguardo rivolto al passato”. “Ziano – ha aggiunto il consigliere provinciale Stefano Perrucci – è da sempre sinonimo di vino. Questa festa rende omaggio alla vostra storia e alle vostre eccellenze”.

premiazione-contest-elena-ielmoniDopo la benedizione di Monsignor Domenico Ponzini e il saluto dei rappresentanti della comunità di Pont de l’Isere, località francese gemellata con Ziano, si è potuto dar via alle degustazioni dei Malvasia di una ventina di aziende vitivinicole e cantine del territorio. Per la giuria guidata da Roberto Gazzola l’espressione dell’eccellenza della malvasia della Val Tidone della vendemmia 2015 va alla cantina Lusenti con il suo “Emiliana”, premiato con il quadro di Francesco Summo consegnato alla titolare Lodovica Lusenti. A seguire premiata anche la vincitrice del contest fotografico promosso quest’anno dal Valtidone Wine Fest per celebrare l’inscindibile connubio tra il vino e la Val Tidone: la foto più apprezzata sulla pagina facebook del festival è stata questa settimana quella di Elena Ielmoni con uno splendido scorso paesaggistico del territorio.

laboratorio-del-gusto-nonna-clara“Quest’anno – ha spiegato Davide Valla, Presidente dell’Associazione Sette Colli – abbiamo voluto stringere il legame tra il vino e la cultura, intesa nelle sue molteplici forme ed espressioni. Già la splendida location che ospita le aziende, l’ex cinema Smeraldo, edificio del 1926, è stato abbellita dalla creatività di Made in Ziano. Sono inoltre esposte decine di foto storiche che raccontano la cultura contadina e della vendemmia. Ma soprattutto, abbiamo voluto unire le degustazioni di malvasia alla cultura della cucina e alla storia e all’arte di Ziano”. Molti, quindi, sono stati coloro che nel pomeriggio hanno voluto partecipare alle originali visite guidate per le vie del paese, alla scoperta delle bellezze storiche e artistiche, a partire dai quadri del Maestro Ulisse Sartini, per raggiungere poi la suggestiva piazza De Carli, una vera e propria terrazza naturale sulle distese di vigne, dove vari tipi di Malvasia sono stati degustati abbinati alla pancetta, una delle 3 dop del piacentino, ai tradizionali tortelli con la coda preparati dalle sapienti mani di Paola Castoldi del pastificio Nonna Clara di Borgonovo, e agli immancabili buslanein, biscotti da intingere nel vino.

premiazione-lusenti-1Archiviato con un altro successo il secondo appuntamento del Valtidone Wine Fest, si vira ora verso Nibbiano quando nel prossimo fine settimana saranno in scena i vini passiti, una goccia di raffinata dolcezza capace di raccontare da un altro punto di vista lo splendido territorio della Val Tidone.