Valtidone Wine Fest, buona la prima

_DSC0155Sarà stata quella voglia di estate che non ci vuole abbandonare o forse un anomalo caldo soffocante a scatenare la voglia di far festa e di bere in compagnia. E così quella andata in scena ieri a Borgonovo è stata un’edizione da record per Ortrugo&Chisola, la tradizionale prima tappa del Valtidone Wine Fest, con migliaia di visitatori, molti da fuori provincia, degustazioni, brindisi e tanto divertimento che ha accompagnato il comune della Val Tidone per tutta la giornata. Le circa 30 cantine e aziende vitivinicole della zona hanno accolto sotto il tendone del festival turisti e appassionati fin dalle prime ore della mattina, riempiendo i calici con i migliori Ortrugo della zona. All’unica vigna e vino autoctono della zona, infatti, è come di consueto dedicata la prima tappa della rassegna del vino piacentino, che proseguirà nelle prossime domeniche a Ziano, Nibbiano e Pianello.

L’Ortrugo è stato il re della giornata, accompagnato alla Chisola, la focaccia de.co. che celebrava i 50 anni della locale Pro Loco, e abbinato ai deliziosi manicaretti preparati dall’Associazione Chef to Chef e dai produttori d’eccellenza del territorio.

DSC_0482“E’ un vero piacere, oltre che un onore, partecipare per la prima volta da Sindaco a questa importante rassegna – ha detto Pietro Mazzocchi, primo cittadino di Borgonovo da qualche mese – Il Valtidone Wine Fest è stata un’ottima intuizione e in 7 anni ha raggiunto una dimensione ultraprovinciale. Dobbiamo ringraziare i comuni e la Provincia che ci hanno sempre creduto, le aziende e le cantine che sono le principali protagoniste, tutti i volontari che collaborano alla realizzazione e agli sponsor senza i quali non sarebbe possibile dar vita a un evento così importante”. Presenti all’inaugurazione il consigliere provinciale Stefano Perrucci, che ha sottolineato “la collaborazione di successo tra comuni e territori, tra pubblico e privato”, il Presidente della Banca Centropadana, main sponsor dell’evento, Serafino Bassanetti e il Presidente della Cantina Valtidone di Borgonovo, Gianpaolo Fornasari, che hanno ribadito il grande impegno per far crescere questo evento e, con esso, il territorio della Val Tidone.

Premiazione La TorrettaRoberto Gazzola, del consorzio dei vini piacentini, ha premiato come testimone dell’eccellenza dell’Ortrugo della Val Tidone l’azienda vitivincola La Torretta di Nibbiano, non mancando di segnalare anche gli ottimo Ortrugo prodotti dai Fratelli Piacentini e Davide Valla di Ziano.

Il binomio tra vino e fotografia del contest promosso quest’anno dalla segreteria organizzativa del festival (info e regolamento su www.valtidonewinefest.it) ha visto invece premiare dai consiglieri comunali di Borgonovo, Giulia Monteleone e Nicola Sogni, lo scatto di Renato Bellinaso, che ha ottenuto la maggioranza degli apprezzamenti tra le oltre 50 fotografie pubblicate sulla pagina facebook del festival. Al vincitore una cantinetta e il calice degustazione, per tutti gli altri il contest prosegue per i prossimi appuntamenti della rassegna.

Chef to chef a CastelnovoOltre che sul tendone del festival, l’attenzione di turisti e appassionati si è rivolta nel pomeriggio al Castello di Castelnovo dove l’Ortrugo ha fatto da sfondo a visite, degustazioni e showcooking. Atlente Guide ha accompagnato le decine di ospiti nelle stanze del castello, mentre i sommelier della FISAR hanno introdotto i partecipanti all’assaggio del vino piacentino, accompagnato dai prodotti tipici della zona. Infine 3 eccellenze dell’Associazione Borgonovo Città della Gastronomia-Chef to Chef hanno deliziato i palati con alcune splendide proposte culinarie, dal dolce al bicchiere di Roberto Mera della Pasticceria Mera al risotto di Danila Ratti de Le Proposte di Corano al sorprendente antipasto di Isa Mazzocchi del Ristorante La Palta di Bilegno, tutti con un comune denominatore di nome Ortrugo.

Dopo l’ottimo esordio di Borgonovo, il Valtidone Wine Fest salirà i primi tornanti dei colli piacentini per raggiungere Ziano, il paese più vitato d’Italia, dove nel prossimo fine settimana si terrà Sette Colli in Malvasia, la manifestazione dedicata al Malvasia, altro vino tipico della zona, abbinata alla storica Festa dell’Uva.