Ortrugo&Chisöla, parte da Borgonovo il Valtidone Wine Fest 2016

Conferenza stampa BorgonovoBorgonovo, 1 settembre 2016 – Con il “Brindisi per la Valtidone” di giovedì 1 settembre nella Piazza della Chiesa di Bilegno si apre ufficialmente l’edizione 2016, la settima, del Valtidone Wine Fest. Dopo lo spettacolo musicale de Les Cles d’argent e il coro vocale The Roses curato da Maddalena Scagnelli, accompagnati dalle suggestioni culinarie del Ristorante La Palta, l’attenzione si sposta a Borgonovo per il fine settimana, quando gli eventi della 50° Festa d’la Chisöla, tradizionale focaccia con i ciccioli, prodotto de.co. di Borgonovo, curata come di consueto dalla locale Pro Loco si intrecceranno con gli appuntamenti della più grande rassegna del vino piacentino, declinata per il suo primo fine settimana nell’appuntamento Ortrugo&Chisöla, presentata in comune a Borgonovo dal Sindaco Pietro Mazzocchi e dai consiglieri comunali delegati, Giulia Monteleone e Nicola Sogni.

“Sarà una domenica intensa e ricca di appuntamenti – ha detto Giulia Monteleone – che vivrà sul tradizionale ma sempre appetitoso binomio tra la nostra chisöla e l’ortrugo, l’unico vino e vigna autoctona del nostro territorio. Siamo certi che sarà una domenica di festa che potrà attirare in Val Tidone anche molti turismi e visitatori da fuori”.

Il tendone del Valtidone Wine Fest sarà allestito, come di consueto, in Piazza Garibaldi, dove all’ombra della Rocca municipale si daranno appuntamento una trentina di aziende vitivinicole e cantine del territorio che metteranno in mostra il loro Ortrugo. Il migliore dei quali sarà premiato da una giuria di esperti guidata da Roberto Gazzola e premiato con un’opera pittorica di Francesco Summo. Nel corso della presentazione ufficiale, prevista per le ore 11.00, verrà premiata anche la foto che avrà ottenuto entro venerdì pomeriggio più apprezzamenti social sulla pagina facebook del Valtidone Wine Fest.

Sotto il tendone del festival troveranno spazio non solo i vini, ma tutti i prodotti agroalimentari tipici della zona, grazie a Borgonovo città della gastronomia-Chef to chef, che vede unite decine di realtà produttive del territorio che proporranno assaggi e degustazioni. Nel pomeriggio di domenica, invece, lo scenario di alcuni succulenti showcooking sarà il castello di Castelnovo, che sarà aperto per visite guidate curate da Atlante Guide (il castello potrà essere raggiunto da Borgonovo anche tramite navette gratuite). Dalle 15.00, ogni ora Isa Mazzocchi, chef stellata de La Palta di Bilegno, Danila Ratti del Ristorante Le Proposte di Corano e Maurizio Mera della pasticceria Mera proporranno alcune ricette basate sui prodotti locali. Mentre Isa Mazzocchi preparerà un antipasto a base di chisöla, Danila Ratti cucinerà un riso con pesto di salame, zafferano e ortrugo, mentre il maestro pasticcere Mera delizierà i palati con un dolce a base di zabaione, cioccolato e ortrugo.

Dalle 18.30, infine, sotto il tendone del Valtidone Wine Fest di Borgonovo, i sommelier della Fisar proporranno aperitivi e cocktail a base di ortrugo. Il tendone delle degustazioni rimarrà aperto fino alle 22.30.

Ancora più articolato il programma degli eventi della Festa d’la Chisöla, che sarà lo scenario perfetto per festeggiare i 50 anni della Pro Loco di Borgonovo. Per la speciale occasione la festa, spalmata tra spettacoli ed eventi per tutto il fine settimana, vedrà alcune importanti novità: i volontari del locale sodalizio hanno preparato alcuni totem celebrativi che ripercorrono la storia dell’associazione e che saranno posizionati nel centro storico. Domenica 4, inoltre, sarà possibile farsi timbrare dalle 11.00 alle 17.0 le cartoline speciali con logo creato dall’artista borgonovese Franco Corradini. Altra novità, accanto al concorso fotografico Impressioni, giunto alla quinta edizione, sarà la prima Borgo Photo Run, un contest divertente tra fotografia e riscoperta del territorio. Musica, balli, sbandieratori esposizioni di moto e tanto altro completeranno il ricco week end di festa che non poteva non avere un pensiero per le popolazioni del centro Italia recentemente colpite dal terribile terremoto: il ricavato delle serate musicali della sagra sarà così destinato alle zone colpite.